Posted on

Un corso sui disturbi cognitivi dell’anziano

Sabato 24 novembre si terrà, presso l’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Pistoia, un corso dal titolo “I disturbi cognitivi dell’anziano: strumenti di diagnosi precoce”, realizzato in collaborazione con il Comitato scientifico della Fondazione Turati e con Koinos. L’evento avrà inizio alle ore 8 e darà diritto al conseguimento di 5 crediti Ecm per i medici.

I disturbi cognitivi neurodegenerativi, dei quali la Demenza di Alzheimer (ADD) è il più frequente, hanno un decorso preclinico di lunga durata. Le attuali speranze di poterne modificare l’evoluzione, migliorando la qualità di vita dei pazienti e diminuendo i già oggi elevati – ed in futuro proibitivi – costi sociali, si basano principalmente sulla precocità della diagnosi di malattia, diagnosi da eseguirsi se possibile PRIMA dell’insorgenza dei sintomi, rappresentati più frequentemente dalla comparsa di deficit mnesici isolati o associati ad altri disturbi cognitivi. Per questo motivo le Linee Guida della Ricerca e della Clinica della ADD stanno progressivamente integrando nella diagnosi i segni «biologici» della malattia – i biomarker (BM)- che possono precedere di anni la comparsa dei segni clinici.

La diagnosi definitiva di ADD è basata sul rilievo autoptico delle alterazioni cerebrali tipiche, le placche amiloidee e i grovigli neurofibrillari composti da proteina Tau iperfosforilata. I BM della malattia di Alzheimer, volti al rilievo in vivo di proxy della presenza di queste alterazioni, sono il dosaggio delle concentrazioni liquorali di amiloide e Tau (p-Tau) e le metodiche di imaging molecolare per il rilievo di placche di amiloide (AMY-PET) e di depositi di tau (TAU-PET). I BM possono anche valutare in vivo il grado di neurodegenerazione sia con la misura di t-Tau nel liquor che con il consumo di glucosio (FDG-PET) e con la Risonanza Magnetica. Dato che i BM di imaging non hanno la invasività della puntura lombare, è su questi ultimi che si sta accentrando l’attenzione sia della ricerca che della clinica.

Il corso del 24 novembre 2018 ha lo scopo di mostrare in quali forme si può presentare un disturbo cognitivo iniziale e in che modo possono essere usati i diversi BM di imaging al fine di ottenere una diagnosi precoce e una corretta diagnosi differenziale

“I disturbi cognitivi dell’anziano: strumenti di diagnosi precoce”

Sabato 24 novembre dalle ore 8 alle ore 14 

c/o Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Pistoia (viale Adua 172)

Programma

 

8.00 – 8.10  Presentazione del corso, saluti delle autorità e registrazione dei partecipanti

8.10 – 8.30 Diagnosi clinica (Dott. Sandro Sorbi) 

8.30 – 8.50 Imaging di Risonanza magnetica (Dott. Mario Mascalchi)

8.50 – 9.10 Imaging PET (Prof. Alberto Pupi)

9.10 – 9.30 Percorsi di cura (Dott. Enrico Mosello)

9.30 – 10.30 AD: presentazione tipica, presentazione clinica, profilo cognitivo, profilo RM e profilo PET

Dott.ssa Gemma Lombardi

Dott.ssa Cristina Polito

Dott. Andrea Ginestroni

Dott.ssa Valentina Berti

10.30  – 11.30 AD: presentazione atipica, presentazione clinica, profilo cognitivo, profilo RM e profilo PET

 Dott.ssa Gemma Lombardi

 Dott.ssa Cristina Polito

 Dott. Andrea Ginestroni

Dott.ssa Valentina Berti

11.30 – 11.50 Coffee Break                 

11.50 – 12.50  FTD, presentazione clinica, presentazione clinica, profilo cognitivo, profilo RM e profilo PET

      Dott.ssa Gemma Lombardi

Dott.ssa Cristina Polito

Dott. Andrea Ginestroni

Dott.ssa Valentina Berti 

12.50 – 13.50 PPA, presentazione clinica, presentazione clinica, profilo cognitivo, profilo RM e profilo PET

Dott.ssa Gemma Lombardi

Dott.ssa Cristina Polito

Dott. Andrea Ginestroni

Dott.ssa Valentina Berti

13.50 – 14.00 Discussione e consegna questionari

14.00  Ritiro questionari, firma di uscita e fine lavori

Info e prenotazioni: info@omceopistoia.it

Posted on

Un convegno multidisciplinare sull’obesità

obesità

L’8 settembre  l’evento promosso dall’Ordine dei medici di Pistoia con la collaborazione di Koinos.  Dal titolo «Nuove prospettive diagnostiche e terapeutiche dell’obesità», avrà luogo nella sede dell’Ordine e sarà valido per il conseguimento di 5 crediti Ecm.

Uno dei problemi cruciali del nostro tempo sarà al centro di un convegno promosso dall’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Pistoia in collaborazione con il Centro sanitario pistoiese Koinos. Si tratta dell’eccesso ponderale e dell’obesità, che può colpire a tutte le età, a cominciare dall’infanzia. L’evento, dal titolo «Nuove prospettive diagnostiche e terapeutiche dell’obesità», è in programma sabato 8 settembre dalle ore 8,30 alle ore 13,30 presso la sede dell’Ordine (a Pistoia in viale Adua, 172). È valido per l’acquisizione di 5 crediti Ecm per medici chirurghi.

Quello dell’obesità è un problema complesso, perché coinvolge diversi aspetti della fisiopatologia della persona: psicologici, psichici, metabolici, endocrinologici, alimentari. Sia la diagnostica sia le terapie, pertanto, necessitano di un approccio multidisciplinare. In quest’ottica, il convegno affronterà il tema attraverso gli interventi di specialisti diversi: si parlerà di psicopatologia dell’obesità e delle sue basi metaboliche, di chirurgia bariatrica ma anche di attività fisica, alimentazione e di nuove terapie psicologiche, quali il mindful eatingL’evento sarà coordinato dal professor Marco Ricca, direttore sanitario del Koinos, e da Raffaello Spiti, psichiatra. Il centro sanitario della Fondazione Filippo Turati, infatti, ospita da alcuni mesi un progetto specifico per il trattamento dell’obesità ispirato a quanto realizzato presso alcuni centri di eccellenza in Italia e all’estero. Tale servizio prevede la presa in carico complessiva e integrata del paziente, che viene seguito da un apposito team multidisciplinare.

Dopo i saluti di Beppino Montalti, presidente Omceo Pistoia, il convegno sarà introdotto dal direttore generale della Fondazione Turati, Maurizio De Scalzi. Successivamente interverranno Lorenzo Lelli (psichiatra), Francesca Batacchioli (psicologa e psicoterapeuta), Valdo Ricca (direttore struttura organizzativa dipartimentale complessa di Psichiatria di Careggi, Firenze), Cosimo Roberto Russo (endocrinologo), Barbara Lunghi (biologa nutrizionista), Giuseppe S. Iannuzzi, (direttore Chirurgia bariatrica all’ospedale di Pistoia), Gloria Pansolli (psicologa e psicoterapeuta), Federica Marini (coordinatrice dei terapisti della riabilitazione della Turati) e infine Barbara Mezzani, psichiatra referente per i disturbi dell’alimentazione e coordinatrice del team attivo presso Koinos.

Per informazioni e iscrizioni occorre rivolgersi all’Ordine dei medici di Pistoia: tel. 0573 22245, info@omceopistoia.it.

Programma Convegno ECM

 

 

Posted on

Un corso per imparare a conoscere le emozioni

Al via il corso "Le emozioni in mente"

Al via “Le emozioni in mente”, ciclo di incontri che la dottoressa Francesca Batacchioli, psicologa e psicoterapeuta del centro sanitario Koinos, terrà a Pistoia nel mese di maggio.

Paura, ansia e felicità, ma anche rabbia, noia e invidia: le emozioni sono il tema di un corso in partenza a Pistoia, presso la sede dell’associazione Solidarietà e rinnovamento onlus. Lo scopo dell’iniziativa, dal titolo “Le emozioni in mente”, è capire come funzionano le emozioni, imparando a leggere meglio quelle nostre e di chi ci circonda. Gli incontri saranno tenuti dalla dottoressa Francesca Batacchioli, psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale, la quale riceve regolarmente presso gli studi medici Koinos di Pistoia.

Il corso sarà dunque una sorta di viaggio alla scoperta delle emozioni secondo il metodo cognitivo. Si articolerà in quattro incontri di gruppo, programmati martedì 9-16-23 e 30 maggio dalle ore 21,15 alle 22,30. La dottoressa Batacchioli interverrà a titolo volontario; le lezioni sono aperte a tutti gli interessati, anche esterni all’associazione. Ai partecipanti verrà richiesto un contributo spese di 15 euro. A conclusione del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare l’associazione Solidarietà e rinnovamento onlus (via delle Pappe 16 – Pistoia) al numero 347 1183963, chiamare il 339 4413453 o scrivere all’indirizzo angelanistico@tiscali.it.

Posted on

Al Koinos un corso di aggiornamento su «Patologia e clinica della tiroide»

Test di neurofisiopatologia al centro sanitario Koinos

Al Koinos, centro sanitario della Fondazione Turati Onlus, si è tenuto nei giorni scorsi un corso di aggiornamento su «Patologia e clinica della tiroide», organizzato dall’Ordine dei medici e chirurghi della provincia di Pistoia.

Gli studi medici Koinos hanno ospitato un corso di aggiornamento Ecm dal titolo «Patologia e clinica della tiroide», organizzato dall’Ordine dei medici e chirurghi della provincia di Pistoia in collaborazione con il centro. Tenutosi il 25 marzo scorso, l’appuntamento è stato seguito da 70 medici e ha visto intervenire, in qualità di docenti del corso, alcuni dipendenti dell’università di Firenze, dell’azienda ospedaliero-universitaria Careggi di Firenze, nonché degli ospedali di Pistoia, Pescia e SS. Annunziata di Firenze. Due docenti, in particolare, erano specialisti della diagnostica di immagine.

I lavori si sono articolati in due distinte sessioni: la prima, di ordine clinico e diagnostico, è stata moderata dal professor Marco Ricca, direttore sanitario del centro Koinos. La seconda, invece, ha avuto carattere terapeutico e prevalentemente chirurgico ed è stata moderata dal dottor Sandro Giannessi, direttore della U.O. Chirurgia dell’ospedale di Pistoia.

Nel  2016, a gennaio, l’Ordine dei medici di Pistoia aveva già ospitato un primo corso sulla tiroide. In quell’occasione erano però stati studiati principalmente la fisiopatologia degli ormoni tiroidei, il ruolo dello iodio e dello zinco, il problema della citologia previo aspirato con ago sottile e alcuni aspetti relativi alla chirurgia ablativa della tiroide. Con gli argomenti trattati nel corso su «Patologia e clinica della tiroide» tenutosi presso Koinos, centro sanitario pistoiese della Fondazione Turati Onlus, è stato dunque possibile completare lo studio della tiroide, concedendo il dovuto spazio all’esame dei  singoli aspetti di questa complessa tematica.

Posted on

Corso su Mindfulness based stress reduction

La Dott.ssa Gloria Pansolli, Psicologa del Koinos Centro Sanitario Pistoiese della Fondazione Filippo Turati, sosterrà un corso sul mindfulness based stress reduction, ovvero un programma che mira alla riduzione dello stress, insegnando a riconoscere le fonti di stress e a rispondere agli stimoli, invece che a reagire automaticamente. E’ un percorso orientato ad aumentare la consapevolezza, le proprie risorse personali ed ha come principale obiettivo il benessere globale della persona. In occasione di questa iniziativa, prima dell’inizio del corso (con data di inizio corso da definirsi), ci sarà una presentazione e la partecipazione a questi due incontri è gratuita. Per tutti coloro che sono interessati, anche solo per avere delle informazioni, contattare il numero 0573-994553 o inviare una e-mail all’indirizzo info@koinos-pistoia.it