Pubblicato il

I consigli del medico: il tatuaggio

tatuaggio

Il tatuaggio è un’antica tecnica di decorazione della pelle che oggi può assumere anche importanti finalità terapeutiche. Ce ne parla il professor Marco Ricca nella 13° uscita della rubrica “I consigli del medico” su La Voce della Montagna.

Tecnica di decorazione della pelle praticata fin dall’antica Roma, ma anche in Asia e in Egitto, oggi il tatuaggio può assumere importanti finalità terapeutiche. Diffusissimo per ragioni religiose, etniche  e identitarie, in alcune epoche – come il Medioevo – il tatuaggio è stato praticato anche clandestinamente. Il professor Marco Ricca, direttore sanitario del Koinos, ci racconta delle origini e delle evoluzioni del tatuaggio anche in campo medico nell’articolo scritto in occasione del 12° appuntamento con la rubrica “I consigli del medico“. Quest’ultima è ormai un appuntamento fisso su La Voce della Montagna, quotidiano online dedicato alla Montagna pistoiese con il quale il nostro centro medico prosegue un’importante collaborazione volta a valorizzare l’attenzione di Koinos verso le tematiche più diffuse tra la popolazione.

La tecnica del tatuaggio ha conosciuto una fase di significativa ripresa nell’Ottocento, probabilmente grazie a maggiori contatti tra i Paesi europei e le usanze dei Paesi colonizzati. In Italia, dove si è diffusa soprattutto a partire dal secondo dopoguerra, si calcola che vi siano circa 7 milioni di persone tatuate. Oggi questa pratica trova frequentemente applicazione in campo medico: può essere utilizzata per ripristinare l’aspetto normale della cute in caso di patologie dermatologiche o quale complemento per particolari interventi chirurgici. È usato frequentemente, ad esempio, per la ricostruzione dell’areola mammaria e del capezzolo dopo la mastectomia. Per saperne di più è possibile leggere l’articolo “Il tatuaggio, origini ed evoluzioni. Anche in campo medico“.

Presso Koinos è presente un ambulatorio per l’attività di tatuaggio terapeutico, specie per la ricostruzione di areola mammaria e capezzolo post-mastectomia. La specialista di riferimento è Maria Monica Cardillo, esperta di micropigmentazione ricostruttiva e correttiva. Per informazioni e appuntamenti è possibile rivolgersi alla segreteria del centro sanitario Koinos.

Pubblicato il

Un’ecografia mammaria per la diagnosi precoce

ecografia mammaria

L’ecografia mammaria costituisce un valido primo passo per la diagnosi precoce del tumore alla mammella. Al Koinos tutti i lunedì di novembre saranno dedicati a  questo esame.

Ottobre è il mese tradizionalmente dedicato alla prevenzione del tumore al seno. Anche il centro sanitario pistoiese Koinos, sulla scia delle campagne di associazioni nazionali quali Lilt e Airc, ha proposto un’iniziativa per contribuire a sensibilizzare sull’importanza della diagnosi precoce, iniziativa alla quale, dato il grande interesse riscontrato, il centro ha deciso di dare un seguito anche nel mese di novembre. E per farlo Koinos si avvale di un nuovo specialista, il dottor Giorgio Bolognini, specializzato in particolare proprio in ecografia clinica, diagnostica, interventistica e specialistica in senologia. Le giornate di prevenzione previste finora hanno registrato il pieno e, per questo, a novembre ogni lunedì sarà possibile effettuare un’ecografia mammaria con il dottor Bolognini al costo di 70 euro.

Tale esame – uno screening ecografico di primo livello – consente di rilevare l’eventuale presenza di noduli benigni e costituisce un’efficace intervento di diagnosi precoce del tumore al seno. Data la struttura adiposa e fibrosa del seno in relazione all’età, tale esame è consigliato a pazienti di età inferiore ai 45 anni.

Per avere maggiori informazioni e per prenotazioni è possibile contattare la segreteria di Koinos, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-19, il sabato mattina con orario 9-13, telefonando al numero 0573/994553 oppure inviando una mail all’indirizzo info@koinos-pistoia.it.

Pubblicato il

I consigli del medico: la castagna e la sua preziosa farina

castagne

Le preziose proprietà nutrizionali delle castagne sono il tema della 12° uscita della rubrica “I consigli del medico” su La Voce della Montagna. Particolarmente alta la qualità di quelle della Montagna pistoiese secondo uno studio citato dagli autori, il professor Marco Ricca e la dottoressa Barbara Lunghi.

Tipicamente autunnali, le castagne sono un frutto dalle grandi proprietà nutrizionali. E un tempo, per chi viveva nei territori di montagna, rappresentavano una fonte preziosissima di energia. Il professor Marco Ricca, direttore sanitario del Koinos, e la dottoressa Barbara Lunghi, dottore di ricerca in Scienze pediatriche e specialista in Scienza degli alimenti, nonché biologo nutrizionista, ne illustrano caratteristiche e possibilità di impiego all’interno di un articolo scritto a quattro mani per il 12° appuntamento con la rubrica “I consigli del medico“. Quest’ultima rappresenta un appuntamento fisso su La Voce della Montagna, il primo quotidiano online dedicato alla Montagna pistoiese. Tra la pubblicazione e il nostro centro medico prosegue infatti una collaborazione importante, che valorizza l’attenzione di Koinos verso le problematiche più diffuse tra la popolazione.

Ricche di carboidrati e di minerali, le castagne contengono in particolare ferro e calcio. Il loro consumo è dunque indicato in casi di astenie, anemie, sforzi fisici intensi, convalescenza e, essendo anche ricche di fibre, in presenza di stipsi. Si tratta di un frutto molto duttile e la farina che se ne ricava rappresenta un’alternativa valida e sana alle farine industriali, specie per i celiaci e per le persone sensibili al glutine.

Studi recenti mostrano inoltre che le castagne della Montagna pistoiese sono una fonte naturale di importanti antiossidanti e che presentano in particolare un’elevata concentrazione di polifenoli e tocoferoli (vit E), indicati per bambini e anziani. Per saperne di più è possibile leggere l’articolo “Le mille proprietà curative della castagna e della sua preziosa farina“.

L’argomento è stato trattato dal professor Marco Ricca insieme alla dottoressa Barbara Lunghi, specialista del Koinos. Per informazioni e appuntamenti è possibile rivolgersi alla segreteria del centro sanitario Koinos.

Pubblicato il

Patologie della retina, al Koinos prosegue la prevenzione

patologie della retina

Al Koinos un’altra giornata dedicata alla prevenzione delle patologie della retina. Gli esami saranno eseguiti mercoledì 15 novembre dal professor Alberto De Napoli e dalla dottoressa Valeria Masi con l’ausilio dell’Oct, un particolare strumento diagnostico.

Al centro sanitario Koinos prosegue la prevenzione delle patologie della retina. A quest’ultima è infatti dedicata la giornata di mercoledì 15 novembre, quando sarà nuovamente possibile sottoporsi a un esame con Oct (tomografia ottica a radiazione coerente). Si tratta di uno strumento utilissimo per scoprire l’eventuale presenza di malattie degenerative o maculopatie: l’esame non è invasivo, bensì veloce e al contempo molto approfondito. La visita, dal costo di 100 euro, sarà effettuata dal professor Alberto De Napoli, oculista del Koinos, e dalla dottoressa Valeria Masi, ortottista.

Con l’utilizzo dell’Oct il fondo oculare può essere esaminato senza necessità di dilatare la pupilla e l’esito di tale esame viene comunicato immediatamente. La visita consentirà dunque di verificare l’eventuale presenza di patologie della retina quali glaucoma, degenerazione maculare, retinopatia diabetica, edema maculare, distacco della retina e dell’epitelio pigmentato, atrofia retinica, fori e pseudo fori maculari, trazioni vitreo-retiniche e così via.

Per avere informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria di Koinos, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-19, il sabato mattina con orario 9-13, telefonando al numero 0573/994553 oppure inviando una mail all’indirizzo info@koinos-pistoia.it

 

Pubblicato il

Ecografia al seno, tutto quello che c’è da sapere

ecografia al seno

L’ecografia al seno è un esame diagnostico di primo livello fondamentale per la diagnosi precoce del tumore mammario, ma è importante sapere in quali casi è consigliata e quando, invece, è da preferire lo studio radiografico tradizionale (mammografia). In arrivo al Koinos un nuovo medico ecografista specialista in tale campo, il dottor Giorgio Bolognini.

L’ecografia al seno, o mammaria, è un esame diagnostico semplice e non invasivo. Grazie all’utilizzo degli ultrasuoni, consente di studiare la struttura e il tessuto della ghiandola mammaria, individuando per tempo alcune patologie, che in primo luogo possono essere benigne – come cisti, fibroadenomi, ectasie duttali e così via – oppure maligne, come nel caso dei tumori duttali e lobulari. L’ecografia al seno può (e talvolta deve) essere associata ad altri esami, quali la palpazione e la mammografia.

Ecografia al seno e mammografia sono esami tra loro complementari che però non devono essere confusi. A causa delle variazioni nella composizione dei tessuti mammari (naturale involuzione fibroadiposa) legata al passare del tempo, infatti, la prima è consigliata per la prevenzione nelle donne indicativamente al di sotto dei 45 anni di età, mentre la seconda è utile soprattutto alle donne di età superiore.

Associazioni impegnate nella lotta contro i tumori, quali Lilt e Airc, nel mese di ottobre promuovono in Italia la cosiddetta campagna Nastro Rosa. E il centro sanitario Koinos si avvale, proprio a partire dal mese di ottobre, di un nuovo medico, perfezionato in particolare in ecografia senologica, oltre che clinica addominale e interventistica chirurgica. Si tratta del dottor Giorgio Bolognini, che ha conseguito il diploma di ecografia specialistica in senologia Siumb presso la Breast Unit dell’ospedale Principe di Piemonte di Senigallia e che è iscritto al registro nazionale degli ecografisti italiani Siumb.

Per informazioni è possibile contattare la segreteria di Koinos, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-19, il sabato mattina con orario 9-13, telefonando al numero 0573/994553 oppure inviando una mail all’indirizzo info@koinos-pistoia.it.

Prenota on line

Pubblicato il

Ottobre mese del check up cardiologico

check up cardiologico

Al Koinos torna l’opportunità di effettuare un check up cardiologico completo, comprensivo di visita specialistica, ecg ed ecocolordoppler cardiaco. Le visite saranno effettuate il 5 e il 23 ottobre dal dottor Stefano Gabbani e il 19 ottobre dalla dottoressa Silvia Chiocchini.

Nel mese di ottobre  il centro sanitario Koinos torna a offrire l’opportunità di effettuare un check up cardiologico completo, indispensabile per la prevenzione e per la diagnosi precoce delle patologie del cuore, a un costo particolarmente vantaggioso. Nei giorni giovedì 5, giovedì 19 e lunedì 23 ottobre sarà infatti possibile sottoporsi a un controllo cardiologico clinico e strumentale al costo di 90 euro. Le visite saranno effettuate dal dottor Stefano Gabbani (disponibile il 5 e il 23 ottobre) e dalla dottoressa Silvia Chiocchini (disponibile il 19 ottobre), specialisti cardiologi del centro Koinos.

Il check up cardiologico completo è comprensivo di:

  • visita cardiologica
  • ecg
  • ecocolordoppler cardiaco

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria del centro sanitario Koinos, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-19, il sabato mattina con orario 9-13, telefonando al numero 0573/994553 oppure inviando una mail all’indirizzo info@koinos-pistoia.it.

Prenota ora

Pubblicato il

Prevenzione, una giornata dedicata alla retina

retina

Al Koinos la giornata di mercoledì 4 ottobre sarà dedicata alla prevenzione delle malattie della retina. Gli esami saranno eseguiti dal professor Alberto De Napoli e dalla dottoressa Valeria Masi con l’ausilio dell’Oct, un particolare strumento diagnostico.

Il centro sanitario Koinos dedica la giornata di mercoledì 4 ottobre alla prevenzione delle patologie della retina, che verrà esaminata con l’utilizzo dell’Oct. Quest’ultimo è uno degli strumenti più utili per scoprire l’eventuale presenza di malattie degenerative o maculopatie e rende possibile un esame non invasivo, veloce e al contempo molto approfondito. La visita, dal costo di 100 euro, sarà effettuata dal professor Alberto De Napoli, oculista del Koinos, e dalla dottoressa Valeria Masi, ortottista.

Con l’utilizzo dell’Oct il fondo oculare è esaminato spesso senza necessità di dilatare la pupilla e l’esito dell’esame viene comunicato immediatamente. La visita consentirà dunque di verificare l’eventuale presenza di patologie quali glaucoma, degenerazione maculare, retinopatia diabetica, edema maculare, distacco della retina e dell’epitelio pigmentato, atrofia retinica, fori e pseudo fori maculari, trazioni vitreo-retiniche e così via.

Per avere informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria di Koinos, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-19, il sabato mattina con orario 9-13, telefonando al numero 0573/994553 oppure inviando una mail all’indirizzo info@koinos-pistoia.it.

PRENOTA ON LINE

* la disponibilità del giorno può variare in base al numero di prenotazioni. La nostra Segreteria vi contatterà per la conferma o per proporre una data alternativa.

Attraverso l’invio dei dati contenuti nel presente form si autorizza la Fondazione F.Turati al trattamento degli stessi secondo le modalità descritte in questa pagina.

Visita di prevenzione per la retina

Pubblicato il

I consigli del medico: l’obesità infantile

obesità infantile

L’obesità infantile è il tema dell’11° uscita della rubrica “I consigli del medico” sul quotidiano La Voce della Montagna. Stavolta il professor Marco Ricca e la dottoressa Barbara Lunghi spiegano cause e rimedi per contrastare un fenomeno molto diffuso in Italia.

Tra i Paesi europei è l’Italia, insieme a Cipro, a registrare la maggiore incidenza di obesità infantile. Un fenomeno, questo, che riguarda soprattutto le regioni del Centro-Sud e in particolare la Campania. A spiegarne cause e possibili rimedi sono il professor Marco Ricca, direttore sanitario del Koinos, e la dottoressa Barbara Lunghi, dottore di ricerca in Scienze pediatriche e specialista in Scienza degli alimenti, nonché biologo nutrizionista, all’interno di un articolo scritto a quattro mani per l’11° appuntamento con la rubrica “I consigli del medico“. Quest’ultima rappresenta un appuntamento fisso su La Voce della Montagna, il primo quotidiano online dedicato alla Montagna pistoiese. Tra la pubblicazione e il nostro centro medico prosegue infatti una collaborazione importante, che valorizza l’attenzione di Koinos verso le problematiche più diffuse tra la popolazione.

Secondo i dati del ministero della Salute (Okkio alla salute), la media nazionale dei bambini in sovrappeso sfiora il 21%, mentre quella degli obesi è al 10%. Ma l’obesità, detta oggi globesità (OMS), è ormai ritenuta una vera e propria pandemia: dagli anni ’80 gli obesi nel mondo sono raddoppiati e la Ending Childhood Obesity prevede che nel 2025 saranno 75 milioni. In particolare, l’obesità infantile è da contrastare perché un bimbo sovrappeso è destinato a diventare un adulto con una ridotta aspettativa di vita e una probabilità maggiore di contrarre malattie cardiocircolatorie, affezioni cronico degenerative come il diabete ma anche tumori.

Per saperne di più sui possibili interventi da attuare per far fronte al fenomeno, tanto a scuola quanto in famiglia, insieme ai benefici della cultura dello sport e a una maggiore informazione sulla corretta alimentazione, vi invitiamo a leggere l’articolo: “All’Italia il (pessimo) primato europeo dell’obesità infantile“.

L’argomento è stato trattato dal professor Marco Ricca insieme alla dottoressa Barbara Lunghi, specialista del Koinos. Per informazioni e appuntamenti è possibile rivolgersi alla segreteria del centro sanitario Koinos.

Pubblicato il

Scuola, una visita per prevenire i difetti visivi nei bambini

difetti visivi nei bambini

Alcuni difetti visivi nei bambini vengono spesso scoperti proprio grazie al rientro a scuola. Al centro Koinos una giornata per la loro prevenzione, con screening dell’efficienza visiva: la visita sarà effettuata lunedì 2 ottobre dalla dottoressa Serena Santoro.

 

Riaprono le scuole e il centro sanitario Koinos dedica la giornata di lunedì 2 ottobre alla prevenzione dei difetti visivi nei bambini e, in generale, correlati allo studio. L’iniziativa è rivolta in particolare ai piccoli fino ai 10 di età: fino a quel momento, infatti, è ancora possibile intervenire su disturbi che interessano le abilità accomodative, binoculari e oculomotorie. Le visite, dal costo di 50 euro, saranno effettuate dalla dottoressa Serena Santoro, optometrista del Koinos.

Spesso i primi segnali dei difetti visivi dei bambini si presentano proprio a scuola: è il caso dell’alunno che inclina la testa per scrivere oppure che avvicina il foglio agli occhi. La visita di uno specialista può consentire di evidenziare la presenza di inefficienze visive infantili. Al Koinos sarà dunque possibile effettuare una misurazione della vista con rilievo dei movimenti oculari; l’indagine potrà completarsi con uno screening dell’abilità visiva in generale.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria di Koinos, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 14-19, il sabato mattina con orario 9-13, telefonando al numero 0573/994553 oppure inviando una mail all’indirizzo info@koinos-pistoia.it.

Prenota on line

Inserire in annotazioni i dati del paziente

* la disponibilità del giorno può variare in base al numero di prenotazioni. La nostra Segreteria vi contatterà per la conferma o per proporre una data alternativa.

Attraverso l’invio dei dati contenuti nel presente form si autorizza la Fondazione F.Turati al trattamento degli stessi secondo le modalità descritte in questa pagina.

Pubblicato il

I consigli del medico: l’ansia

ansia

I disturbi d’ansia sono il tema della decima uscita della rubrica “I consigli del medico” sul quotidiano La Voce della Montagna. Stavolta il professor Marco Ricca e il dottor Lorenzo Lelli ci parlano delle manifestazioni cliniche e delle possibili terapie di alcune patologie molto diffuse tra la popolazione.

Tra i più comuni disturbi psicopatologici ci sono quelli legati all’ansia, i quali possono manifestarsi fin dall’età giovanile. Di per sé, l’ansia è un’emozione di base, necessaria all’organismo per affrontare eventuali “pericoli” esterni. Si tratta cioè di un fenomeno non anomalo, il quale rappresenta semmai una vera e propria risorsa per l’individuo.

Quando l’ansia è però eccessiva, ingiustificata o comunque non proporzionata alle reali circostanze, allora ci troviamo in presenza di disturbi d’ansia. Proprio questi ultimi sono al centro dell’articolo che il professor Marco Ricca, direttore sanitario del Koinos, e il dottor Lorenzo Lelli, psichiatra e psicoterapeuta, hanno realizzato per il decimo appuntamento con la rubrica “I consigli del medico“. Quest’ultima rappresenta un appuntamento fisso su La Voce della Montagna, il primo quotidiano online dedicato alla Montagna pistoiese. Tra la pubblicazione e il nostro centro medico prosegue infatti una collaborazione importante, che valorizza l’attenzione di Koinos verso le problematiche più diffuse tra la popolazione.

Tra queste rientrano senz’altro i disturbi d’ansia: i più comuni sono le fobie specifiche quali la paura dell’aereo, dei serpenti o dei temporali (circa il 10 % del totale), il disturbo di panico/agorafobia (6%), la fobia sociale (2,7%) e il disturbo d’ansia generalizzata (2,2%). Tali patologie si presentano spesso in associazione tra loro oppure con la depressione maggiore.

Per fronteggiare i disturbi d’ansia, l’approccio può essere psicologico, farmacologico oppure può consistere in una combinazione di entrambi i percorsi terapeutici. Per approfondire l’argomento, vi invitiamo a leggere l’articolo “I disturbi d’ansia: manifestazioni cliniche e possibili terapie“.

L’argomento è stato trattato dal professor Ricca insieme al dottor Lorenzo Lelli, specialista in psicoterapia e psichiatria del Koinos. Per informazioni e appuntamenti è possibile rivolgersi alla segreteria del centro sanitario Koinos.